il Financial District e la ricerca della felicità

*** dal diario di viaggio negli Stati Uniti***

New York City, 20 dicembre 2010, ore 20.30 (GMT -5)

[…]

E dopo tutto questo, per un secondo, mi scappa l’occhio su un’immagine che conosco. Una porta, vicino ai binari. Una porta dei bagni, quelli della metropolitana. Quella dietro cui dorme Will Smith, con il suo piccolo, in “La ricerca della felicità” di Muccino.

E qui mi va di raccontarvi una cosa che ho scoperto a Washington all’archivio di stato: è nella Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti d’America che c’è scritta questa cosa, che trovo disperatamente commovente, se penso alle contraddizioni che ho visto in questi pochi giorni:

“We hold these truths to be self-evident, that all men are created equal, that they are endowed by their Creator with certain unalienable Rights, that among these are Life, Liberty and the pursuit of Happiness.”

 

1 commento su “il Financial District e la ricerca della felicità”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *