Hic et nunc

In queste luci ed ombre, fuochi e vacuità, il disegno del tempo, delle emozioni e del desiderio.

Di sfondo, lì dietro, il passato e il futuro: macchie dorate di foglie, di vento, di luce. Eventi, ricordi, prospettive, sogni. Forse un groviglio, forse un insieme ordinato di frammenti di vita e di proiezioni esistenziali.

Sfocata, ma dominante, la tavolozza dei colori delle emozioni. Come mollette su un filo, annodate alla vita da una morsa efficace. Sbattute dal vento, lise dagli anni e dal sole, qualcuna anche un po’ arrugginita.

Ma l’emozione è espressione del moto e del tempo, che fulgida e intensa sopravviene e trascorre e brucia.

Il desiderio, invece, è qui e ora. Unico punto di fuoco in una immagine intenzionalmente vaga.

Aggrappato al filo della speranza inossidabile, stretto nel punto in cui nemmeno il vento degli eventi può scuoterlo.

Qui e ora.

Il desiderio.

Fermo, silenzioso, in attesa, nel respiro profondo.

Avvinghiato, come una molletta verde acqua, alla sottile ed incrollabile speranza di andare nella stessa direzione del tempo.

***

L’immagine, nella sua immensa ed inspiegabile magia è sempre qui. Ma voi cliccateci sopra.

1 commento su “Hic et nunc”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *